8-ottavo Blogoincarico

tratto da Ogni cosa è illuminata (2005, L. Schreiber)


Trachimbrod, Ucraina: è questa la meta di Ogni cosa è illuminata, una storia unica sul fascino della memoria.

Ed è la memoria uno dei nostri dilemmi: è possibile ricordare davvero tutto?

Si può addirittura taggare un’intera città come nel film?

Delicious ci prova, e lo fa con una semplicità disarmante.

A patto di aver già rispettato certe regole, giustamente.

Perché è facile registrare l’ennesima identità nella biosfera del web 2.0.

Altra storia, per me, è raccapezzarsi nel pandemonio dei Preferiti: ho sempre bistrattato quella cartella innocente, piazzata com’è tra il dimenticatoio e il buco nero.

Il risultato è stato drammatico: quando ho trasferito i miei Bookmarks nel database di Delicious, ho scoperchiato un calderone di video, recensioni, pagine scadute e troppo altro.

Ma il gioco è valso la candela: mentre limavo e condividevo i miei link, ho trovato strade parallele e convergenti con decine di piccoli e grandi sentieri.

Ho digitato i titoli delle mie serie tv preferite, da Heroes a LOST passando per CSI: la verità è davvero là fuori, come diceva Fox Mulder.

Su quei sentieri ho seminato i miei bookmarks: è vero, mancano ancora tanti tag.

Ma anche io devo trovare ancora la mia Trachimbrod.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: