7-settimo Blogoincarico

Chi è offline collabora. Chi è online coopera.

[S. Downes, Seven Habits of Highly Connected People]

L’altro giorno incrociai una pellicola insolita: Vero come la finzione.

Vero come la finzione - Stranger than fiction

Vero come la finzione

È la storia di un un metodico agente del fisco che improvvisamente si ritrova connesso ad un mondo incredibile: c’è qualcuno, nella sua testa, che sta narrando meticolosamente la sua vita.

Ed è lì che il suo destino cambia, diventando, come in Blade Runner, più vero del vero.

Forse è questo il plusvalore della web way of life: c’è un mondo vero e vivo perché fatto di persone.

Alcuni vedono tutto questo come una Zattera della Medusa, una babele di pura entropia: magari chi si dedica per necessità ad una mail o a un download.

Finisse davvero qui, avremmo sprecato le potenzialità dei Titani: persino queste creature mitologiche, per compiere la loro missione, avevano messo in gioco le loro capacità, condividendo un unico fine in modi altrettanto unici.

Ma oggi i Titani userebbero Facebook? Forse la loro scalata all’Olimpo telematico non si fermerebbe lì: la Rete è come il tragitto di Pollicino, perché dissemina nel suo viavai tante briciole di pane da cercare, raccogliere, condividere.

Altro che Zattera della Medusa: questa è davvero una Notte Stellata.

tratto da Vero come la finzione (2006, M. Forster)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: